Sentenza del 01/06/2017 in RG 1301/2014 Corte d’Appello di Roma sezione lavoro

Il lavoratore, assistito in primo grado da altro legale, non aveva visto riconosciuto il diritto alle mansioni superiori. Nel giudizio di appello abbiamo ottenuto l’ordine di esibizione a carico dell’azienda di documenti attestanti le mansioni, istanza rigettata in primo grado. La documentazione, ritenuta indispensabile ai fini della decisione, ha dimostrato il superamento del periodo di 3 mesi, seppure frazionato in periodi minori. Le suddette assegnazioni erano difatti caratterizzate da frequenza e sistematicità.

Riconoscimento mansioni superiori in appello

No comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *